Bethesda Softworks ha recentemente annunciato un nuovissimo gioco di Indiana Jones in fase di sviluppo attivo. L’editore ha dichiarato che “ci vorrà del tempo” prima che vengano rivelati ulteriori dettagli e che, nel tipico stile Bethesda, possono facilmente richiedere diversi anni. Mentre alcune piccole pile di informazioni possono essere condivise nel tempo, quanto segue è ciò che si sa del gioco al momento.

Il teaser trailer

Dire che Bethesda Softworks ha annunciato un nuovo gioco di Indiana Jones lo starebbe spingendo. L’editore ha più o meno solo confermato la sua esistenza poiché il gioco senza titolo deve ancora essere nominato. Il breve trailer cinematografico stesso non rivela nulla tranne che Indy si prepara per una delle sue favolose avventure.

Il trailer scorre su un tavolo pieno di libri, mappe, carte, una macchina fotografica e una vecchia macchina da scrivere. Il trailer quindi riprende un passaporto e un biglietto aereo insieme a una bussola, una pistola e il duo dell’iconica frusta e cappello. Alla fine suona una lenta versione orchestrale del tema di Indiana Jones, il che rende solo più difficile per i fan aspettare gli anni a venire.

pic.twitter.com/XSaIwjgiOF

– Bethesda (@bethesda) 12 gennaio 2021

Gli studi coinvolti

Il prossimo gioco di Indiana Jones è stato sviluppato da MachineGames, lo sviluppatore svedese dietro i recenti giochi di Wolfenstein. MachineGames sta già lavorando a Wolfenstein 3, che sarà l’ultima puntata per concludere la trilogia riavviata. Per il gioco di Indiana Jones, tuttavia, MachineGames ha confermato di collaborare con Lucasfilm Games, recentemente rivitalizzata.

La leggenda coinvolta

Oltre a Bethesda Softworks, Lucasfilm Games e MachineGames, qualcun altro di importanza sarà fortemente coinvolto nel processo di sviluppo. Il nuovo gioco di Indiana Jones sarà prodotto esecutivo nientemeno che dallo stesso Todd Howard.

Il regista di Bethesda Games Studios, noto per aver diretto i franchise di Fallout e The Elder Scrolls, è stato un appassionato fan di Indy per tutta la vita. Infatti, secondo Pete Hines, vicepresidente senior del marketing globale di Bethesda Softworks, “Todd è un fan di Indy per tutta la vita e ha cercato per oltre un decennio di realizzare questo gioco”. I fan possono quindi essere certi che Todd farà del suo meglio per riportare il famoso archeologo nel suo nuovo gioco.

La storia e l’ambientazione

L’unica cosa confermata al momento è che il nuovo gioco di Indiana Jones non sarà una storia sulle origini. In realtà sarà l’esatto contrario e sarà protagonista del leggendario archeologo al “culmine” della sua carriera.

Un’altra cosa confermata è che la storia sarà completamente originale e non sarà basata su alcun romanzo o film. La storia è stata lanciata anche da Todd Howard che, come già accennato, desiderava da anni realizzare un gioco di Indiana Jones. Bethesda Softworks si è quindi avvicinata a Lucasfilm Games, non il contrario come suggerito sulle piattaforme di social media.

“Volevo fare un gioco di Indiana Jones da molto tempo e non abbiamo mai avuto la giusta combinazione di partner e idee per realizzarlo”, ha detto Douglas Reilly, vice presidente di Lucasfilm Games, a StarWars.com in un recente intervista. “Siamo straordinariamente fortunati a lavorare con Todd Howard, il produttore esecutivo del gioco in uscita … Ha una visione unica e una passione unica per Indiana Jones, e ci ha proposto una storia e un concetto così sorprendenti”.

La data di rilascio e le piattaforme

I fan non dovrebbero trattenere il fiato per la data di uscita. Inutile dire che il nuovo gioco di Indiana Jones non uscirà nei prossimi anni. Starfield e The Elder Scrolls 6 sono stati entrambi annunciati con vaghi trailer teaser simili nel 2018. Bethesda Softworks deve ancora rivelare nessuno dei due. Il nuovo progetto dovrebbe quindi impiegare almeno altri due o tre anni prima che l’editore, si spera, inizi a condividere qualsiasi informazione.

La domanda sulle piattaforme è interessante. MachineGames rientra in Bethesda Softworks, che rientra in ZeniMax Media, la società madre che è stata acquisita da Microsoft lo scorso anno per uno sfrigolante $ 7,5 miliardi. Il gioco di Indiana Jones finora non è stato dichiarato essere un’esclusiva Xbox. Questo e il capo di Xbox Phil Spencer hanno suggerito che qualsiasi esclusività della piattaforma venga discussa da Microsoft “caso per caso”, ma che potrebbe andare in entrambi i casi.

L’unica cosa che si può tranquillamente presumere in questo momento è che il gioco di Indian Jones arriverà su Xbox Series X, Xbox Series S e PC. Anche una versione Xbox One X di ultima generazione non dovrebbe essere ignorata. Resta da vedere se PlayStation 4 e 5 avranno la stessa opportunità.

Non c’erano teaser segreti

A settembre, il regista e produttore esecutivo Todd Howard è stato visto con The Ark of the Covenant e Golden Idol di Raiders of the Lost Ark dietro di lui durante un’intervista online. Sebbene nessuno abbia davvero notato gli oggetti in quel momento, ora vengono presi come una prima anticipazione per il nuovo gioco di Indiana Jones.

Ciò tuttavia non è vero in quanto Todd è un fan da sempre del franchise e ha molti oggetti da collezione Indy. Quegli stessi oggetti Indy sono apparsi dietro a Todd anche in altre interviste che risalgono a diversi anni fa.

🤔 pic.twitter.com/bCkipdZ8Jl

– Agent Strange (@MrAgentStrange) 12 gennaio 2021

Giusto per essere chiari, questo non è nessuno che “fa” niente. Todd è un fan da sempre di Indiana Jones. Possiede molte fantastiche cose di Indiana Jones. Non lo mostra a beneficio di nessuno oa causa di questo annuncio. È solo un grande fan di Indiana Jones.

– Pete Hines (@DCDeacon) 12 gennaio 2021

Lo stato di Starfield

Starfield uscirà prima di The Elder Scrolls 6, come dichiarato in passato da Bethesda Softworks. Anche se ancora senza una data di rilascio e nessun dettaglio, diverse voci hanno indicato un potenziale rilascio nei prossimi due anni. Se Todd Howard sta arrivando come produttore esecutivo del gioco di Indiana Jones a pieno regime, può essere considerato un indizio del fatto che Starfield si avvicina al completamento.

La suddetta nozione è debole dal momento che MachineGames potrebbe non dare la priorità al suo nuovo progetto senza titolo fino a quando non è stato da qualche parte lungo la strada. Tuttavia, anche allora, Todd che trascura Indy significa che ha finito con Starfield e questo a sua volta si traduce in una potenziale rivelazione, si spera presto.