---------------------------------------------------

Si diceva che PlayStation 5 fosse quasi impercettibile durante l’esecuzione dei giochi. Questa affermazione viene ora messa in discussione con un coil whine e un ronzio proveniente da un numero di console PS5 appena acquistate.

Da oggi, almeno tre utenti hanno postato online per lamentarsi del fatto che le loro console PS5 producessero un evidente coil whine che aumenta di volume durante l’esecuzione dei giochi. Il rumore si attenua quando si apre il menu della console principale.

Il primo conferma che il problema è presente sia con l’edizione standard che con quella completamente digitale. Il secondo conferma che il coil whine è udibile anche da otto piedi di distanza e simile al coil whine di PS4 Pro. Il terzo non se la cava meglio.

Un quarto utente ha postato su ResetEra appena un’ora fa per presentare la stessa lamentela. Afferma di aver ricevuto la sua console PS5 solo ieri sera e che ha emesso subito un “ronzio basso”. Il coil whine è aumentato di volume durante la riproduzione di God of War ed è diventato ancora più forte quando si gioca a Astro’s Playroom. Il ritorno alla schermata principale ha immediatamente messo fine al rumore, ma giocare a un gioco ha riportato anche il ronzio.

Sony Interactive Entertainment non ha rilasciato dichiarazioni in merito al momento in cui scrivo, ma il problema sembra avere un impatto su diverse unità.

Il problema di un coil whine arriva dopo che le console PS5 sono state bloccate il primo giorno di lancio. Gli utenti che hanno visto le loro unità morire non hanno menzionato alcun rumore evidente proveniente dalle ventole o dalla console.

Va detto ancora una volta che l’acquisto di una nuova console al lancio comporta sempre un certo grado di rischio. La prima ondata di unità è destinata ad avere unità difettose o ha un particolare difetto di progettazione che deve essere risolto.

È quindi più sicuro aspettare un paio di mesi o almeno l’arrivo della seconda (o terza) ondata di unità. I primi utenti, tuttavia, possono ancora saltare nel sapere che possono sempre ricorrere ai reclami in garanzia, il che in entrambi i casi comporta comunque un po ‘di attesa.