Una delle ultime tappe della missione Lost Lament in Destiny 2 sta trovando un bunker abbandonato. Il passaggio Blade of Broken Dreams chiede ai giocatori di trovare ed esplorare un bunker abbandonato nelle Rovine dell’Eventide, ma non fornisce altri indizi su come completare l’obiettivo. Fortunatamente, questo è un obiettivo facile da raggiungere una volta che si conosce la posizione del bunker.

La chiave per trovare il bunker abbandonato in Destiny 2 è non pensarci troppo. Questo compito richiede meno sforzo rispetto a trovare gli Exos morti o i pezzi di lama. Se i giocatori sono arrivati ​​così lontano nella missione Lost Lament, allora potrebbero aver già attraversato questo bunker in precedenza per un altro passaggio della ricerca.

Come trovare la posizione del bunker abbandonato in Destiny 2

Le Rovine dell’Eventide sono un’area relativamente ampia, ma i giocatori non hanno bisogno di cercare lontano per trovare il bunker abbandonato. Per arrivarci, spawnare nel punto vicino al nascondiglio di Varik nella regione di Charon’s Crossing. Prendi il ramo sinistro del bivio e sali attraverso Cadmus Ridge. Proseguendo verso nord attraverso il tunnel tortuoso, i giocatori si troveranno nelle Rovine dell’Eventide.

I giocatori devono andare al Bunker E15, che si trova tra i due percorsi meridionali che portano dentro e fuori la regione. Per trovare l’ingresso, i giocatori devono cercare il grande edificio ed entrarvi attraverso una porta. All’interno, i giocatori possono trovare una parte rotta del muro, attraverso la quale possono saltare. All’interno di quest’area, segui i tunnel per trovare il Bunker E15 Lost Sector.

Una volta che i giocatori entrano nel bunker abbandonato, devono solo completarlo come farebbero con qualsiasi settore perduto. Combatti e rivendica la cache alla fine per completare la fase Blade of Broken Dreams della ricerca Lost Lament. Dopo aver rivendicato la cache, apparirà una nuova fase della missione che richiede ai giocatori di tornare all’ingresso del Bunker E15. Interagisci con la bandiera lì per iniziare l’attività successiva necessaria per riforgiare la lama del lamento.