“Trapped in a Loop”: un veterano degli anime denuncia la lotta degli animatori per assicurarsi posti di lavoro permanenti

Jun Arai, il regista dietro l’accattivante serie anime “Kingdom”, ha recentemente parlato di un problema urgente che affligge gli animatori del settore: un ciclo perpetuo di incertezza nell’occupazione.

La sua rivelazione è arrivata in risposta a un post accorato su X, in cui venivano sollevate preoccupazioni sul fatto che gli animatori ricorressero prevalentemente al lavoro in outsourcing piuttosto che assicurarsi posizioni stabili all’interno delle società di anime.

L’intuizione di Arai sulla questione ha individuato un problema fondamentale: la mancanza di proprietà dei diritti d’autore da parte degli studi di anime, che li lascia fortemente dipendenti esclusivamente dai costi di produzione.

Naruto Uzumaki (Crediti: Pierrot)

Questa dipendenza crea un ciclo impegnativo in cui gli studi cinematografici lottano per mantenere le riserve interne, rendendo difficile offrire un lavoro permanente a causa di vincoli finanziari.

I commenti di Arai fanno luce su una questione più ampia all’interno della comunità degli anime, dove le difficoltà degli animatori spesso rimangono inosservate.

Recenti scoperte della Japanese Animation Creators Association (JAniCA) sottolineano ulteriormente questa realtà, rivelando che una parte significativa di animatori sono…