Recensione I Signori dei Caduti

Il primo Lords of the Fallen è uscito quando raramente qualcun altro realizzava giochi soul diversi da From Software. Nove anni dopo otteniamo un sequel che ha esattamente lo stesso nome ma è realizzato da uno sviluppatore completamente diverso, in Unreal Engine 5, senza somiglianze meccaniche o di trama con l’originale. Nel frattempo, il genere soulsborne si è evoluto notevolmente ed è riuscito a farsi strada nel mainstream dei giochi. Lords of the Fallen (2023) rimane fedele alle radici del genere introducendo allo stesso tempo diversi cambiamenti che potrebbero rappresentare un grande miglioramento… se fatti bene.

La stessa vecchia storia con un tocco ombroso

I seguaci del dio Orius costruirono fari per tenere lontana la corruzione del dio Adyr. Quei fari si sono corrotti e il tuo compito è purificarli per liberare il mondo dalla corruzione di Adyr. Il precedente protettore del regno ti ha passato la lampada Umbral e la tua avventura può iniziare. Lungo la strada imparerai la fede di cavalieri e re e incontrerai vari NPC le cui missioni possono essere risolte nel tipico, contorto, stile soul.

La lampada Umbral ti consente di sbirciare nel mondo Umbral, che è la seconda realtà dietro il mondo dall’aspetto normale che vedono gli altri mortali. È la principale forza trainante dietro la caratteristica più importante del gioco.

La zona crepuscolare

Usando la lampada Umbral potrai scrutare questa sovrapposizione sulla realtà che, oltre ad apparire completamente diversa, fornisce anche nuove scorciatoie e persino intere nuove sottosezioni della mappa non accessibili altrimenti. La prima transizione nel regno Umbral e vedere il cambiamento di scenario è davvero uno spettacolo. Nuove strutture da incubo piene di gigantesche figure cerose e ossute urlanti ti lasceranno senza dubbio che hai attraversato il velo e sei entrato nell’ignoto.

Il piano ombroso genera costantemente nemici la cui frequenza e resistenza aumentano con il passare del tempo trascorso lì. Una volta che il timer raggiunge la fine, ti imbatti in uno spettro imbattibile e in un destino spiacevole. Vuoi uscire da Umbral prima che ciò accada riposandoti in un vestigio (falò) o trovando punti di uscita speciali sparsi nel gioco.

Meccanismi aggiuntivi della lampada ti consentono di scorticare le anime dei nemici o di interagire con il mondo nascosto. È interessante notare che la lampada ti consente anche di aspirare le anime dei nemici. Vedi, quando uccidi un nemico a distanza in Lords of the Fallen non ottieni automaticamente le sue anime. Devi correre a prenderli a meno che non usi la lampada per aspirarli a distanza. Un giocatore tipico impiega circa 20 ore per capire questa meccanica ed è semplicemente fastidioso e inutile. Dammi solo il mio vigore guadagnato con tanta fatica.

Vomito ectoplasmatico

Il problema principale con la lampada e l’aereo Umbral è che si tratta di un’idea meravigliosa sulla carta, ma la sua esecuzione è problematica su molti livelli. Dopo circa la metà del gioco noterai che trascorri la maggior parte del tuo tempo a Umbral. Tutti quei paesaggi e livelli meticolosamente costruiti nel mondo reale, che sembrano belli grazie all’Unreal Engine 5, non vengono mai visti dal giocatore. Invece, vedrai ambienti sbiaditi e ricoperti di cera che costantemente ti lanciano tarme, forme tumorali e da incubo indefinite e figure urlanti. A quel punto il gioco inizia ad assomigliare ad una gigantesca spruzzata di vomito di ectoplasma espulso da un fantasma violentemente malato.

Un’altra conseguenza di avere due mondi paralleli che devono essere immediatamente disponibili con la semplice pressione di un pulsante è che le prestazioni tecniche del gioco ne risentono notevolmente. La versione PlayStation 5 del gioco deve essere giocata in modalità performance, il che rende le cose ancora più brutte, altrimenti dovrai affrontare cali di frame rate nel peggior momento possibile. Anche i PC con le specifiche più elevate soffrono di problemi di prestazioni, mentre Xbox è la peggiore tra tutte le piattaforme e si dice che sia appena riproducibile.

Signori della moda

Il resto del gioco è in linea con le aspettative del genere. Il gioco ti consente di scegliere una delle 13 classi iniziali, quattro delle quali devono essere sbloccate nel gioco per essere accessibili come opzioni iniziali. Ci sono centinaia di armi e armature tra cui trovare e scegliere. La meccanica di combattimento funziona molto bene con la schivata e la parata puntuali. I colpi con le armi sono straordinariamente efficaci e ci sono opzioni per tutti gli stili di gioco, dagli utenti di incantesimi ai carri armati con scudi pesanti e mazze. Il miglioramento più grande è l’introduzione di varie opzioni a distanza per chi non usa la magia e non usa l’arco. Come combattente corpo a corpo dovresti, in ogni caso, utilizzare l’arsenale di abilità a distanza che consumano munizioni. Questi possono migliorare notevolmente le tue opzioni strategiche con potenti attacchi a distanza e persino cure. Le munizioni sono abbondanti e facili da trovare, quindi sono un’aggiunta molto valida per ogni build.

Ancora più importante, tutta l’attrezzatura del gioco sembra fantastica. Ogni appassionato di moda soul avrà tantissime opzioni tra cui scegliere per far sembrare il proprio personaggio perfetto.

Slogan da labirinto

Lords of the Fallen Lands è un livello labirintico pieno di scorciatoie, interconnessioni e segreti. Potenziato dalla doppia realtà del Piano Ombrale, scoprirai sempre nuovi segreti e sezioni più nascoste durante l’intero gioco. Inizialmente ero entusiasta di avere così tanto da esplorare. Quando ho iniziato a raggiungere l’ultimo terzo del gioco, i buchi hanno iniziato ad apparire in questa decisione di progettazione del gioco. Mi sono perso sempre di più. Non ricordo di essere stato così perso in un gioco dai tempi del primo Dark Souls. Ciò è stato probabilmente causato dalla desolazione del mondo Umbrale, dove non vi erano punti di riferimento chiari che guidassero l’utente attraverso il labirinto e il costante passaggio da un piano all’altro. La progettazione dei livelli, alla fine, ha causato esaurimento ed esasperazione.

Il secondo problema riguarda la frequenza dei nemici a Umbral. Dovrai essere su questo piano se vuoi esplorare tutto, ma più rimani qui più si genereranno nemici. Passi più tempo a eliminarli che a guardare la terra intorno a te. Alla fine, la frequenza dei nemici ha semplicemente ostacolato l’esplorazione e mi ha fatto desiderare di finirla tutta piuttosto che accontentarmi di esplorare ogni centimetro del territorio.

Signori caduti

Questo livello di progettazione con un numero estremo di scorciatoie e interconnessioni è stato realizzato apposta. In un lampo di ispirazione sadica gli sviluppatori hanno deciso di rimuovere tutti i punti di viaggio veloce (falò) in New Game Plus. La tua unica opzione è piantare un seme vestigia in una delle aiuole sparse nel gioco. Le tue uniche opzioni di viaggio veloce in NG+ sono tra il seme attualmente piantato e l’hub centrale. Per arrivare altrove dovrai correre. Alcune porte e scorciatoie, quindi, rimangono sbloccate nel New Game Plus e da qui il level design. A proposito, puoi avere solo cinque Vestige Seeds nel tuo inventario. Altrimenti devi acquistarli da un venditore o ottenerli come rari o come boss. Ispirato dall’hardcore senza falò, Dark Souls esegue questo aliena circa il 90% della base di giocatori.

Il nemico più difficile del gioco non sono i suoi capi. Hanno un bell’aspetto con una meccanica interessante e sono facili da uccidere per la maggior parte del tempo. Il nemico più difficile è il sistema di aggancio del nemico più elementare. Nel quaranta per cento delle volte non sarei stato in grado di prendere di mira il nemico più vicino o il nemico che stavo guardando. Se ci fosse una porta aperta tra me e il mio nemico, sarebbe impossibile prenderlo di mira finché non saremo nella stessa stanza. Questa implementazione stravagante mi ha ucciso più di tutti i capi messi insieme.

Lords of the Fallen (2023) è un gioco soulsborne competente con tutto ciò che serve per essere considerato un classico istantaneo. Sfortunatamente, alcune pessime scelte di progettazione del gioco e l’esecuzione della maggior parte delle meccaniche di gioco di base ostacolano notevolmente l’esperienza. Gli sviluppatori speravano di creare Dark Souls 4.5, ma invece hanno realizzato qualcosa che mi ricorda soprattutto la pre-parche di Dark Souls 1 e Dark Souls 2. I fan di quei giochi che considerano Elden Ring troppo amichevole per i giocatori si sentiranno come a casa qui. Tutti gli altri probabilmente si sentiranno più infastiditi che sfidati.

Alti

Sistema di combattimento ben fatto con molte opzioni per diversi stili di gioco. Quantità di contenuti da esplorare e oggetti da scoprire.

Bassi

Il sistema di aggancio del nemico fallisce la maggior parte delle volte. La frequenza del nemico ostacola l’esplorazione. Nessun viaggio veloce in NG+. Problemi di prestazioni.