Norman Reedus di The Walking Dead promette che lo spin-off di Daryl “sembrerà diverso”

In una nuova intervista, l’attore Norman Reedus ha condiviso alcuni primi dettagli molto preliminari sul suo prossimo spin-off di The Walking Dead incentrato sul suo personaggio, Daryl Dixon. Fino ad aprile di quest’anno, lo spettacolo doveva essere incentrato sul personaggio di Daryl e Melissa McBride, Carol Peletier, ma è uscita bruscamente dallo spettacolo per “differenze creative”.

“Andrò in missione e sono eccitato”, ha detto Reedus a Jose Mangin di Sirius XM su Octane. “Sarà molto diverso da [The Walking Dead]. Penso che sembrerà diverso. Ti sembrerà diverso. È un po’ una cosa a sé stante, sai, quindi sono entusiasta di prenderlo in mano.” Dai un’occhiata all’estratto completo dell’intervista di seguito: tra i lati positivi, anche questa intervista è stata catturata in video, il che significa che puoi vedere chiaramente che Reedus sembra stare bene dopo essere stato temporaneamente messo da parte a causa di una “piccola” commozione cerebrale durante il set dello show a marzo.

Reedus ha ulteriormente spiegato che non è stato intenzionalmente timido riguardo allo spin-off. Ci sono cose che nemmeno lui sa per certo. Reedus ha detto: “La gente pensa che io abbia tutto questo potere e io sono tipo… davvero non lo faccio. Sono solo un attore a noleggio, davvero”.

Lo spin-off di Daryl è uno dei tanti che dovrebbe diramarsi da The Walking Dead una volta che quest’ultimo sarà terminato. Sono ancora in arrivo una serie di lungometraggi per Rick Grimes (Andrew Lincoln), la serie antologica Tales of the Walking Dead e l’ultima annunciata Isle of the Dead, che vedrà protagonisti Negan e Maggie e debutterà nel 2023 Fear the Walking Dead va forte dal 2015.

In un editoriale pubblicato a marzo, Mark Delaney di . sostiene che gli annunci di spin-off – ci sono un totale di cinque spin-off, ora – stanno “uccidendo il brusio dell’ultima stagione”. The Walking Dead si sta avviando verso un finale dopo 12 anni e quasi 200 episodi.