Momenti finali su Oxygen: dov’è adesso Raymond Moody, l’assassino di Brittanee Drexel?

Credito fotografico: Peter Dazeley tramite Getty Images

Brittanee Drexel aveva 17 anni quando perse la vita in modo estremamente tragico. Si sapeva che era viva l’ultima volta il 25 aprile 2009, quando mandò un messaggio al suo ragazzo.

L’uomo che ha posto fine alla vita dell’adolescente è un molestatore sessuale registrato di nome Raymond Moody. Secondo il New York Post, nel 2009, Moody violentò e strangolò Drexel. Ha poi scaricato il suo corpo nella contea di Georgetown. Sebbene questo incidente sia avvenuto più di dieci anni fa, i resti scheletrici di Drexel sarebbero stati scoperti nel maggio 2022.

Secondo Myrtle Beach Online, nel fatidico giorno, Drexel, Moody e l’ex fidanzata di Moody andarono in un campeggio a Georgetown. L’intenzione di Moody era quella di fare sesso con l’adolescente dopo che la sua ragazza se n’era andata. Tuttavia, l’ha costretta a spogliarsi e poi l’ha violentata e uccisa.

In seguito, il tribunale ha condannato Moody all’ergastolo per il suo orribile crimine. Secondo ABC Notizie 4, Raymond Moody è attualmente detenuto nel McCormick Correctional Institution della Carolina del Sud.

Questo caso straziante sarà…