Novembre 24, 2020
---------------------------------------------------

Il trailer della storia di Serious Sam 4 è ridicolo come ti aspetteresti

So che, tecnicamente, Serious Sam ha sempre avuto una storia. Il fatto è che detta storia ha avuto importanza anche meno della storia nei vecchi giochi DOOM. Sei il burbero uomo muscoloso. Ci sono mostri alieni. Vai e sparagli finché non ce ne sono più. A chi importa qualcos’altro? Bene, se il trailer della storia di Serious Sam 4 è qualcosa su cui basarsi, questa volta l’hanno reso così sciocco che in realtà mi interessa.

Il trailer della storia di Serious Sam 4 è ridicolo come ti aspetteresti

Serious Sam è una serie di giochi che mantiene la sua lingua ben piantata nella guancia e non tentano nemmeno di fingere il contrario. Tuttavia, con la quarta puntata numerata, le cose sono così fuori dai binari che i binari sono diventati solo un lontano ricordo. Ancora una volta, abbiamo la Terra sopraffatta da ogni sorta di creatura aliena, e Sam e la sua banda di ribelli devono abbattere i nemici. Come lo faranno? Trovando l’Arca dell’Alleanza, all’interno della quale si trova il Santo Graal, che di per sé è un artefatto alieno. Duh.

Il trailer della storia, che puoi controllare di seguito, ci mostra principalmente luoghi in Italia; vale a dire, possiamo vedere Pompei e il Vaticano, per quanto ne so. Include persino una gigantesca mostruosità carnosa e betentacolata in Piazza San Pietro, di fronte a un mech pesantemente armato. Sembra divertente, se me lo chiedi. C’è, ovviamente, un sacco di altri drammi che ti farò scoprire da solo. Aggiungerò solo che presenta una nonna che parla trash, nel caso in cui avessi bisogno di ulteriore coercizione per guardare il trailer.

Serious Sam 4 uscirà il 24 settembre su PC tramite Steam, Google Stadia e GOG.com. Non lo vedremo su console (PS4 e Xbox One, per l’esattezza) fino a un po ‘di tempo nel 2021. Perché? A quanto ho capito, hanno firmato un accordo di esclusiva con Stadia. Non sono sicuro che sia stata la mossa più intelligente del mondo, ma cosa ne so?