I migliori film horror (con pochi o nessun salto di paura)

L’horror è un genere narrativo diversificato che è diventato popolare per molte ragioni, ma in generale c’è una volontà da parte del pubblico di spaventarsi. L’orrore è un territorio soggettivo e ciò che può spaventare una persona potrebbe non connettersi con un’altra. I film horror possono ricorrere a diverse tattiche per creare terrore. Tuttavia, ci sono alcuni dispositivi come il jump scare che sono diventati piuttosto diffusi.

I salti di paura si verificano quando un montaggio improvviso e una dissonanza visiva possono interrompere un momento di tensione o di calma in modo che il pubblico venga colto di sorpresa. I jump scare hanno una reputazione mista ed esiste un modo giusto e uno sbagliato per implementarli. Coloro che non amano i salti mortali o sono troppo sensibili a questo stile di horror hanno ancora molte ottime opzioni quando si tratta di cinema di genere spaventoso.

10 La nebbia

I 10 spaventi più terrificanti nei film horror

Gli adattamenti di Stephen King sono praticamente diventati il ​​loro sottogenere horror. Frank Darabont ha dimostrato di essere uno dei nomi migliori quando si tratta di adattare il lavoro di King, avendo realizzato film sia da Le ali della libertà che da Il miglio verde. The Mist di Darabont offre un orrore molto più palese che confina i residenti di una piccola comunità nel loro supermercato mentre una nebbia paranormale avvolge la città.

The Mist diventa un affascinante esercizio di lavoro di squadra, fede e mentalità di massa che ha uno dei finali più cupi del genere horror. The Mist permette al nichilismo di regnare e i suoi mostri nascosti nella nebbia sono terrificanti, ma non si abbandona allo spavento per spaventare i suoi spettatori.

La foschia

Data di rilascio 21 novembre 2007

Direttore Frank Darabont

Lancio Thomas Jane, Marcia Gay Harden, Laurie Holden, Andre Braugher

Durata 126 minuti

9 Blu perfetto

I lungometraggi anime originali non sempre ottengono il rispetto che meritano, soprattutto quando si tratta di film che si appoggiano al genere horror. Satoshi Kon è stato uno dei più grandi narratori del mondo dell’animazione e Perfect Blue è spesso citato come il suo capolavoro. Perfect Blue segue un idolo pop che cerca di rinominarsi come attrice dopo aver lasciato il suo gruppo musicale.

Un fan appassionato inizia a perseguitare questa celebrità e ne segue una surreale storia horror psicologica. Perfect Blue è una storia oscura sull’identità fratturata e sulle numerose maschere pubbliche che le persone indossano nella società. Il film d’animazione è pieno di idee inquietanti e immagini lynchiane, ed è da qui che nascono le paure del film.

Blu perfetto

Una cantante pop abbandona la sua carriera per diventare un’attrice, ma impazzisce lentamente quando inizia a essere perseguitata da un fan ossessionato e da quello che sembra essere un fantasma del suo passato.

Data di rilascio 5 agosto 1997

Direttore Satoshi Kon

Lancio Junko Iwao, Rica Matsumoto, Masaaki Ôkura

Durata 81 minuti

8 Sotto la pelle

Data di uscita: 4 aprile 2014

10 peggiori salti spaventosi nei film horror

Under the Skin è una storia extraterrestre ricca di atmosfera che dimostra cosa può fare Scarlett Johannsson con il materiale giusto. Johannsson interpreta un alieno che ha assunto la forma di una femmina per aiutarla nella conquista e consumare la preda. Gran parte di Under the Skin è il personaggio di Johannsson che esamina silenziosamente ciò che lo circonda e le strane persone che incontra in un viaggio alla scoperta di cosa significa essere umani.

Under the Skin indulge in immagini sperimentali, ma non si abbassa mai a spaventare come un modo per attirare l’attenzione del pubblico. Gli ultimi minuti del film sono spaventosi e accattivanti, ma si svolgono in modo naturale e sembrano il culmine perfetto delle idee del film.

7 La strega

Il debutto alla regia di Robert Eggers, The Witch, svela una storia oscura di corruzione e seduzione mentre una strega tenta una ragazza curiosa a una vita di “vivere deliziosamente”. Il film horror di Aster si distingue per la sua rigorosa attenzione ai dettagli quando si tratta di ricreare l’ambientazione del New England degli anni ’30 del Seicento. La scenografia, gli oggetti di scena e i dialoghi sono tutti autentici per il periodo di tempo.

The Witch offre un horror a lenta combustione che culmina in una scena finale esplosiva. Ciò riflette una pazienza nella realizzazione del film che ignora i tocchi horror più moderni come i salti spaventosi gratuiti. La strega ha alcuni elementi sorprendenti, come l’uso della capra demoniaca, Black Phillip, ma non sono strettamente spaventosi.

La strega

Nel 1630, nel New England, una famiglia viene dilaniata dalle forze della stregoneria, della magia nera e della possessione.

Data di rilascio 19 febbraio 2016

Direttore Roberto Eggers

Lancio Anya Taylor-Gioia

Durata 92 minuti

6 L’uccisione di un cervo sacro

Il regista greco Yorgos Lanthimos ha una filmografia diversificata e inquietante e la sua voce di nicchia ha trovato sempre più successo mainstream attraverso film come La Favorita e Poveri Cose. L’uccisione del cervo sacro vede protagonisti Colin Farrell, Barry Keoghan e Nicole Kidman in una storia che sembra davvero maledetta. Martin di Keoghan svela sistematicamente la vita attenta del dottor Steven Murphy di Farrell in una poesia dai toni scomodi in cui i personaggi e il pubblico sono intenzionalmente lasciati all’oscuro.

L’uccisione del cervo sacro diventa una storia sulla colpevolezza e l’accettazione, ma la tensione tra i suoi personaggi diventa insopportabile. L’uccisione di un cervo sacro fa affidamento sul suo tono e sulle sue performance per reazioni illecite del pubblico piuttosto che per i tradizionali spaventi.

L’uccisione di un cervo sacro

The Killing of a Sacred Deer è un film drammatico/horror di Yorgos Lathimos con Colin Farrell nei panni di Steven Murphy, un chirurgo cardiovascolare che gestisce la sua vita in modo perfettamente curato. Ben presto la sua famiglia si espande, lasciando la moglie Anna (Nicole Kidman) e i loro due figli con un giovane adolescente di nome Martin (Barry Koeghan) che cerca di farsi strada. Quando Steven realizza le vere intenzioni di Martin, il loro mondo perfetto verrà irrimediabilmente distrutto.

Data di rilascio 20 ottobre 2017

Direttore Yorgos Lathimos

Lancio Colin Farrell, Nicole Kidman, Barry Keoghan, Raffey Cassidy, Sunny Suljic, Alicia Silverstone, Bill Camp

Durata 121 minuti

5 Il bambino di Rosemary

Le storie dell’orrore sulla gravidanza sono diventate sempre più comuni, ma poche sono riuscite a raggiungere le vette di Rosemary’s Baby. Rosemary’s Baby è una storia terrificante sull’impotenza quando Rosemary di Mia Farrow inizia a preoccuparsi che il bambino di cui è incinta sia una parte cruciale di un rituale demoniaco.

Rosemary’s Baby contiene alcune sequenze oniriche inquietanti. Tuttavia, il vero orrore deriva dall’incapacità di Rosemary di fidarsi di qualcuno e dal fatto che coloro che ama di più fanno ancora parte di questo culto demoniaco. I temi di Rosemary’s Baby sono così ricchi e rilevanti che il film non ha bisogno di sperimentare altri tipi di paura giovanile.

Il bambino di Rosemary

Una giovane moglie arriva a credere che la sua prole non sia di questo mondo. Waifish Rosemary Woodhouse e il marito attore in difficoltà Guy si trasferiscono in un condominio di New York con una reputazione inquietante e strani vicini Roman e Minnie Castavet. Quando Rosemary rimane incinta si isola sempre più e la diabolica verità viene rivelata solo dopo il parto.

Data di rilascio 12 giugno 1968

Direttore Romano Polanski

Lancio Mia Farrow, John Cassavetes, Ruth Gordon, Sidney Blackmer

Durata 137 minuti

4 Il silenzio degli innocenti

10 spaventosi salti mortali degli anime

Il silenzio degli innocenti di Jonathan Demme è un capolavoro di genere e un raro successo che ha ottenuto cinque importanti vittorie agli Academy Awards. Il silenzio degli innocenti, basato sull’omonimo romanzo di Thomas Harris, confonde il confine tra thriller e horror mentre l’apprendista verde dell’FBI Clarice Starling cerca di localizzare Buffalo Bill con l’aiuto del cannibale incarcerato, Hannibal Lecter.

Il silenzio degli innocenti è un capolavoro di tensione, che si tratti della sanguinosa fuga di Hannibal Lecter dalla prigione o dello straziante inseguimento notturno di Clarice da parte di Buffalo Bill. La natura feroce di Annibale fa sì che il film sia pieno di scene inquietanti, ma presentate in modo crudo e professionale che non riduce questi crimini a rapide sorprese.

Il silenzio degli agnelli

Un giovane cadetto dell’FBI deve ricevere l’aiuto di un killer cannibale incarcerato e manipolatore per catturare un altro serial killer, un pazzo che scuoia le sue vittime.

Data di rilascio 14 febbraio 1991

Direttore Jonathan Demme

Lancio Jodie Foster, Anthony Hopkins, Scott Glenn, Ted Levine

Durata 118 minuti

3 Il progetto Blair Witch

Ci sono stati decenni di ambiziosi film horror con filmati trovati grazie al grande successo del tesoro horror indipendente, The Blair Witch Project. Tre studenti mettono insieme un documentario su una leggenda metropolitana locale, la strega di Blair, solo per ritrovarsi persi nei suoi boschi e destinati a diventare le sue ultime vittime. Il marketing d’avanguardia del Blair Witch Project ha contribuito ad amplificare le idee del film horror e la natura lo-fi del film genera la maggior parte degli spaventi.

Curiosamente, i successivi successi dei filmati ritrovati come Paranormal Activity abbracciano salti spaventosi che si insinuano nell’inquadratura e sorprendono lo spettatore. The Blair Witch Project è più metodico e le sue terrificanti immagini finali si deteriorano nel tempo invece di essere un improvviso assalto ai sensi.

Il progetto Blair Witch

Il filmato ritrovato racconta la storia di tre studenti di cinema che si sono recati in una piccola città per raccogliere filmati documentari sulla strega di Blair, un leggendario assassino locale. Gli studenti intervistano i cittadini e raccolgono indizi a sostegno della veridicità del racconto. Ma il progetto prende una svolta spaventosa quando gli studenti si perdono nel bosco e iniziano a sentire rumori orribili.

Data di rilascio 30 luglio 1999

Direttore Daniel Myrick, Eduardo Sanchez

Lancio Heather Donahue, Michael C. Williams, Joshua Leonard

Durata 81 minuti

2 Mezza estate

Data di uscita: 3 luglio 2019

Midsommar, il secondo lungometraggio di Ari Aster dopo Hereditary, è una notevole analisi di sette, negazione e relazioni tossiche. Florence Pugh eccelle in questa storia horror popolare in cui un gruppo di amici americani si reca a un festival di mezza estate svedese, solo per scoprire intenzioni sinistre e rendersi conto che non potranno mai andarsene.

Midsommar è un curioso film horror che si svolge quasi interamente in pieno giorno e sovverte efficacemente molte aspettative horror standard. La rivelazione della sorella morta di Dani durante l’introduzione di Midsommar può essere considerata uno spavento, ma il resto del film è molto più metodico con la sua tensione e il suo terrore.

1 Esci

Jordan Peele è emerso come uno dei nomi più entusiasmanti dell’horror moderno dopo i successi costanti di Get Out, Us e Nope. Get Out, il film horror inaugurale del regista, racconta una storia straziante e preveggente sul razzismo e sulla sottomissione sistemica. Chris e Rose intraprendono un viaggio innocente per incontrare i genitori di quest’ultima, solo per far scoprire a Chris che sarà lui il prossimo in una sordida serie di rapimenti di cadaveri a sfondo razziale.

La rappresentazione di Peele di The Sunken Place è inquietante, ma il film non si abbassa mai a generici spaventi. Capisce che le espressioni sofferenti e inorridite di Daniel Kaluuya sono il miglior trucco visivo di tutti.

Uscire

Un giovane afroamericano fa visita ai genitori della sua ragazza bianca per il fine settimana, dove il suo ribollente disagio per l’accoglienza che lo hanno riservato alla fine raggiunge un punto di ebollizione.

Data di rilascio 4 febbraio 2017

Direttore Giordano Peele

Lancio Daniel Kaluuya, Allison Williams, Catherine Keener, Bradley Whitford

Durata 104 minuti