Settembre 26, 2020

Hai bisogno di una Xbox per lo streaming di giochi xCloud?

Hai bisogno di una Xbox per lo streaming di giochi xCloud? Progetto xCloud fa ora parte di Xbox Game Pass Ultimate pacchetto, che consente agli abbonati di riprodurre in streaming i giochi Xbox sui propri dispositivi Android. Puoi usare Xbox Game Streaming senza possedere una Xbox, anche se? In questa guida rispondiamo a questa domanda.

Puoi usare xCloud senza possedere una console Xbox?

Non è necessaria una console Xbox per utilizzare lo streaming di giochi xCloud. Se ti iscrivi a Xbox Game Pass Ultimate e possiedi uno smartphone o un tablet Android, hai tutto il necessario per Xbox Game Streaming.

A differenza di altri servizi di streaming, non riproduci giochi in streaming dall’hardware locale quando usi xCloud. Invece, puoi eseguire lo streaming di giochi sul cloud direttamente dai server Microsoft, il che significa che non hai bisogno di Xbox One, Xbox Series S o Xbox Series X per usare xCloud. Questa è un’ottima notizia per chiunque desideri immergersi nei giochi e / o nell’ecosistema Xbox con il proprio dispositivo mobile.

Mentre alcuni titoli, come Minecraft Dungeons, supportano controlli touch dedicati quando vengono riprodotti tramite xCloud, non tutti i giochi lo fanno. Per questo motivo, dovrai possedere un controller Bluetooth per poter giocare a molti giochi xCloud. Sono supportati più controller di terze parti, incluso DualShock 4 della PS4.

Hai bisogno di una Xbox per lo streaming di giochi xCloud?

No, non è necessaria una Xbox per utilizzare lo streaming di giochi xCloud, ma solo un dispositivo Android, un abbonamento Xbox Game Pass Ultimate attivo e una connessione Internet, alcuni giochi richiedono l’uso di un gamepad Bluetooth, oltre ai controller Xbox. , molti controller Bluetooth di terze parti sono completamente supportati.

Si spera che gli utenti iOS saranno in grado di entrare nell’azione xCloud abbastanza presto. Al momento non puoi sfruttare Xbox Game Streaming su iPhone e iPad e al momento non esiste una data di rilascio che indichi quando verrà aggiunta la funzionalità.