Dove sono gli ultimi otto acquisti di Thomas Tuchel al Chelsea?

Punti salienti

Il periodo di Thomas Tuchel come allenatore del Chelsea ha preso una svolta negativa dopo aver vinto la Champions League. Gli ultimi otto acquisti effettuati dal tedesco hanno avuto vari gradi di successo. L’ultima mossa di Tuchel allo Stamford Bridge è stata quella di portare in campo Pierre-Emerick Aubameyang prima della sua uscita.

I tifosi del Chelsea avranno sempre un posto speciale nei loro cuori per l’allenatore Thomas Tuchel, poiché l’allenatore tedesco ha contribuito a consegnare il secondo trofeo della Champions League al club nel 2021.

Tuttavia, dopo quella notte magica a Porto contro il Manchester City, le fortune di Tuchel allo Stamford Bridge iniziarono a peggiorare. L’ex allenatore di Borussia Dortmund e Paris Saint-Germain ha vissuto una dura stagione 2021/22, essendo anche responsabile del cambio di proprietà più avanti quella stagione.

Tuchel è stato incaricato di schierare i giocatori del Chelsea mentre Roman Abramovich è stato estromesso come portiere dei Blues, il tutto prima di colmare il divario tra la vecchia e la nuova era dopo l’arrivo di Todd Boehly come proprietario nell’estate del 2022. In definitiva, un rapporto irregolare con l’uomo d’affari americano sarebbe portò al licenziamento di Tuchel nel settembre 2022, ma non prima di aver presieduto a numerosi trasferimenti di ingenti somme di denaro.

In riconoscimento di ciò, GIVEMESPORT ha dato uno sguardo agli ultimi otto acquisti, inizialmente acquistati per la squadra senior, del mandato di Tuchel al Chelsea.

8 Romelu Lukaku

L’unico giocatore su cui il Chelsea ha speso soldi durante la finestra di mercato del 21/22, il ritorno di Romelu Lukaku allo Stamford Bridge è stato annunciato come l’ultimo pezzo del puzzle per il club della capitale.

A questo punto, il Chelsea era fresco di trionfo in Champions League, con i neo-campioni d’Europa che hanno investito ben 97,5 milioni di sterline per la firma del nazionale belga.

Si può dire con certezza che quello che seguì fu un disastro assoluto, con Lukaku che segnò solo otto gol in 26 partite di Premier League, prima di essere rispedito all’Inter in prestito la stagione successiva.

L’ex stella dell’Everton e del Manchester United avrebbe aiutato l’Inter a raggiungere la finale di Champions League, ma non erano disposti a riprenderlo per un’altra stagione, con Lukaku che invece si è unito all’ex allenatore del Chelsea alla Roma per la stagione 2023/24 .

7 Saulo Niguez

Giunto il giorno della scadenza della finestra di mercato estiva del 2021, il trasferimento di Saul Niguez allo Stamford Bridge sembrava un colpo da maestro nella finestra di mercato giocato da Tuchel, ma invece si è rivelato nient’altro che un grande flop.

Pagando all’Atletico Madrid una commissione di prestito nella regione di 3,4 milioni di sterline per l’unica stagione in cui è stato al club, il Chelsea ha avuto la possibilità di rendere permanente il trasferimento per circa 30 milioni di sterline alla fine della stagione.

Non sorprende che quella clausola non sia stata attivata, dato che Niguez non è riuscito a lasciare il segno durante le 23 presenze con il club. Tuttavia è riuscito a sollevare la Coppa del Mondo per club mentre era al Chelsea, cosa che sicuramente non sarebbe riuscita se fosse rimasto all’Atletico.

Segue il ritorno nella capitale spagnola, con il centrocampista che da allora ha riconquistato un posto cruciale nella squadra di Diego Simeone.

6 Raheem Sterling

Passando ora alla finestra di trasferimento estiva del 2022 e all’era di Boehly and Co. di forti spese al Bridge, Raheem Sterling è stato il primo acquisto effettuato da Clearlake Capital nel luglio di quell’anno.

Lasciando il Manchester City dopo un proficuo periodo di sette anni, l’ala si è unita a Tuchel al Chelsea, con i londinesi occidentali che hanno sancito una mossa di 47,5 milioni di sterline.

Tuchel stesso definì Sterling la “priorità numero uno” del club quell’estate, con Sterling che si trasferì al club in cerca di un posto da titolare regolare.

Questo l’avrebbe ottenuto, ma non è sempre stato gradito ai fedelissimi del Chelsea, poiché da allora le prestazioni di Sterling sono state venate da periodi di incoerenza.

5 Kalidou Koulibaly

Un altro grande arrivo di quell’estate, Kalidou Koulibaly aveva flirtato per qualche tempo con un passaggio alla Premier League, con il Chelsea elogiato per essere stato il club ad aggiudicarsi il tanto stimato nazionale senegalese.

Tuttavia, ciò ha avuto un costo, con il Napoli che ha incassato ben 33 milioni di sterline per i suoi servizi, qualcosa che il club italiano avrebbe utilizzato per reinvestire nella propria squadra, prima di arrivare in testa alla classifica della Serie A alla fine della stagione.

Non ci sarebbe stata una tale gioia per Koulibaly al Chelsea, poiché divenne subito chiaro che il difensore aveva un po’ superato il suo meglio e l’affare da 33 milioni di sterline era probabilmente un errore.

I Blues avrebbero recuperato parte del loro investimento nella finestra di trasferimento successiva, con Koulibaly che si sarebbe assicurato un cambio in Arabia Saudita, unendosi all’Al-Hilal per una cifra dichiarata di £ 20 milioni.

4 Carney Chukwuemeka

Un trasferimento che è riuscito a catturare l’immaginazione dei tifosi del Chelsea quando è avvenuto, i Blues hanno battuto una serie di sfidanti per aggiudicarsi il giovane promettente Carney Chukwuemeka dall’Aston Villa.

Pagando 20 milioni di sterline alla squadra del West Midlands per toglierlo di dosso, l’adolescente aveva giocato 12 volte in Premier League con l’Aston Villa la stagione precedente.

Sarebbe stato difficile ottenere minuti per Chukwuemeka durante la sua prima stagione al Chelsea, con la stellina di origine austriaca presente solo 15 volte in tutte le competizioni.

Con il tempo dalla sua parte, però, c’è speranza che Chukwuemeka si riveli uno degli acquisti più utili fatti da Tuchel durante il suo periodo come allenatore del Chelsea.

3 Marc Cucurella

Una delle saghe di trasferimenti dell’estate 2022/23, aveva cercato tutti i soldi del mondo per far sì che Marc Cucurella finisse per firmare per il Manchester City, solo per il Chelsea che è intervenuto all’ultimo minuto e ha dirottato l’accordo.

Il giocatore dell’anno del Brighton & Hove Albion è stato oggetto di numerose offerte da parte della squadra di Pep Guardiola, ma non sono state all’altezza della valutazione richiesta dal club della costa meridionale.

Alla fine, il Chelsea ha offerto al Brighton un compenso superiore a 60 milioni di sterline per ingaggiare Cucurella, cosa che, ovviamente, sono stati felici di accettare.

Anche se l’inizio della vita da giocatore del Chelsea per Cucurella è stato difficile, il terzino sinistro ha impressionato sin dall’arrivo di Mauricio Pochettino e sembra che potrebbe rivelarsi un acquisto interessante.

2 Wesley Fofana

Wesley Fofana, l’acquisto più costoso del Chelsea dalla finestra di mercato dell’estate 2022, è arrivato allo Stamford Bridge dal Leicester City per la strabiliante cifra di 75 milioni di sterline.

Anche se l’ormai 22enne è ancora considerato uno dei difensori più promettenti del calcio mondiale, è stato difficile giudicare l’impatto di Fofana allo Stamford Bridge, tanta è stata la sua fortuna con gli infortuni.

Dopo aver saltato gran parte della stagione 2022/23 a causa di un infortunio al ginocchio, Fofana è stato scosso ancora una volta durante la pre-stagione 2023/24, quando il francese ha subito un grave infortunio al legamento crociato anteriore.

Lo manterrà fuori per la maggior parte della stagione in corso, con Fofana che probabilmente dovrà aspettare fino al 2024/25 per rimettere in carreggiata la sua carriera nel Chelsea.

1 Pierre-Emerick Aubameyang

E infine, l’ultimo, ma forse il più singolare acquisto dell’era Tuchel: Pierre-Emerick Aubameyang.

Giungendo il giorno della scadenza nell’estate del 2022, era chiaro che Aubameyang era un acquisto specifico per Tuchel, dato che i due avevano avuto successo l’uno con l’altro mentre erano al Borussia Dortmund.

Arrivato per 10 milioni di sterline dal Barcellona, ​​l’ex stella dell’Arsenal, l’attaccante, è stato chiamato per rafforzare l’attacco del Chelsea, dopo la partenza del precedente acquisto di Tuchel, Lukaku.

Tuttavia, appena otto giorni dopo aver firmato con il Chelsea, Aubameyang sarebbe stato lasciato fuori, poiché Tuchel fu licenziato dalla carica di allenatore del Chelsea.

Non apprezzato né da Graham Potter né da Frank Lampard, il nazionale del Gabon ha collezionato solo 21 presenze con il Chelsea in tutte le competizioni durante la sua unica stagione con il club, e ora può essere trovato in Ligue 1 giocando per il gigante francese Olympique de Marsiglia.