Cinque cose che Sir Jim Ratcliffe deve fare prima a Man Utd

Punti salienti

Sir Jim Ratcliffe è pronto ad acquisire una quota del 25% nel Manchester United, ma la famiglia Glazer rimane azionaria, lasciando i tifosi divisi. Ratcliffe deve dare priorità al miglioramento di alcune aree chiave del club per poter competere con i rivali della Premier League. Queste cinque cose dovrebbero essere in cima all’agenda di Ratcliffe una volta confermata la sua acquisizione.

Sir Jim Ratcliffe ha vinto la lunga battaglia per assicurarsi l’acquisizione del Manchester United e si può dire con certezza che la base di tifosi del club è estremamente combattuta su questo risultato. Ratcliffe si è trovato in uno scontro testa a testa con lo sceicco Jassim del Qatar per gran parte del 2023, e finalmente è stata trovata una conclusione.

Ciò significa che la famiglia Glazer rimarrà azionista del club come azionista, mentre Ratcliffe acquisirà effettivamente solo il 25% del club per una cifra allettante di 1,3 miliardi di sterline. Se l’offerta del Qatar fosse stata accettata, gli attuali proprietari sarebbero stati completamente rilevati poiché il tentativo di Sheikh Jassim era quello di prendere il pieno controllo del club.

Quindi, con l’arrivo dell’uomo d’affari inglese nel club considerato il più grande d’Inghilterra, abbiamo deciso di dare un’occhiata alle cinque cose che Ratcliffe deve fare al suo arrivo. Sarà una strada difficile da percorrere con molti dubbiosi che si dirigeranno verso il processo, ma ci sono modi per stabilizzare la nave.

5 Ottenere il reclutamento giusto

Non è un segreto che l’attività di trasferimento portata avanti dai Red Devils abbia lasciato molto a desiderare negli ultimi anni con molti giocatori che hanno firmato solo con il loro nome piuttosto che con le reali capacità calcistiche e l’inserimento nel sistema che l’allenatore sta cercando di implementare. Erik ten Hag è stato effettivamente in grado di portare diversi giocatori con cui aveva lavorato in precedenza, tra cui Antony, Lisandro Martinez e Andre Onana, ma questa potrebbe non essere stata la scelta giusta con due dei giocatori citati che lottano per adattarsi alla Premier League, quindi lontano.

Avere le persone giuste per identificare i giocatori ed eseguire i trasferimenti in modo rapido ma efficiente sarà fondamentale per competere con squadre del calibro di Manchester City, Arsenal e Liverpool. Lunghe saghe di trasferimenti come la debacle di Jadon Sancho e l’inseguimento di Rasmus Hojlund hanno fatto sembrare lo United un dilettante nel mercato dei trasferimenti, con la presenza anche di altri esempi. Ottenere il giusto reclutamento è vitale per raggiungere il successo in campo.

4 Sistemare l’Old Trafford

Secondo quanto riferito, Ratcliffe ha puntato ad espandere la capacità dell’Old Trafford a 90.000 secondo il Times, il che rappresenterebbe un aumento di quasi 20.000. Uno dei club più grandi della Premier League, se non il più grande, dovrebbe avere lo stadio più grande e l’atmosfera più grande. Anche se è una buona idea investire denaro per aumentare il numero di persone che possono essere sepolte, ci sono problemi più grandi che devono essere risolti prima.

Non è un segreto che l’Old Trafford sia attualmente in pessime condizioni con roditori, perdite nel tetto e servizi igienici traboccanti che si dice costituiscano un luogo di incubi piuttosto che il “Teatro dei sogni”. I tifosi sono già disillusi dal fatto che i Glazers abbiano permesso che il loro stadio di casa cadesse in uno stato così pietoso, e Ratcliffe potrebbe davvero portare molti in-gioco risolvendo la questione e dando ai tifosi uno stadio che non vedono l’ora di visitare per vedere la loro squadra giocare a calcio .

LEGGI DI PIÙ: Il Man Utd ora ha un problema “completamente imbarazzante” all’Old Trafford

3 Nomina del Direttore Sportivo

È stato riferito che Paul Mitchell è stato scelto per unirsi a Ratcliffe al Manchester United come direttore sportivo dal Manchester Evening News, tra gli altri punti vendita. Il giornalista Dean Jones è arrivato addirittura a dire che Mitchell potrebbe ora essere il prossimo “grande storyline” all’Old Trafford durante un’intervista con GIVEMESPORT. Mitchell è l’uomo responsabile dell’identificazione di giocatori del calibro di Sadio Mane per il Southampton e Dele Alli per il Tottenham.

Il 42enne ha recentemente lasciato il suo incarico al Monaco, il che significa che è disponibile a parlare con qualsiasi club desideri, e il Manchester United potrebbe essere una buona soluzione con il club che ha bisogno di molta guida nel mercato dei trasferimenti, come già accennato. Potrebbe non essere Mitchell l’uomo giusto alla fine, ma la necessità che alcune persone del calcio adeguate raggiungano i vertici dell’organizzazione è evidente e lo è ormai da molti anni, forse dal ritiro di Sir Alex Ferguson nel 2013. .

2 Ridurre la massa salariale

Si dice che il Manchester United abbia il monte salari più alto dell’intera Premier League secondo FBref, con i Red Devils che sono l’unica squadra della divisione a spendere più di 200 milioni di sterline all’anno sugli stipendi dello staff di gioco. Ciò include Casemiro, il giocatore con i guadagni più alti del club, che porta a casa la bella cifra di £ 350.000 a settimana, secondo Capology. Il centrocampista brasiliano è un giocatore brillante ed è comprensibile che ci sarebbe voluta un’offerta massiccia per strapparlo al Real Madrid.

LEGGI DI PIÙ: Stipendi di Mason Mount: quanto guadagnerà al Man United?

Piuttosto che concentrarsi sul giocatore stesso, Casemiro è l’incarnazione della strategia di trasferimento nel corso degli anni con giocatori che hanno superato i 30 anni che hanno ricevuto accordi così redditizi per competere con squadre che possono offrire maggiori successi sul campo. Piuttosto che investire in giocatori più giovani ed essere in grado di mantenere soddisfatti i giocatori attuali senza lanciargli grandi affari, è indicativo degli scarsi affari condotti sotto la sorveglianza di Glazers. Trasferire alcuni giocatori e liberare fondi sul monte ingaggi sarebbe un buon inizio per Ratcliffe.

I 10 migliori guadagni del Manchester United (tramite Capology)

Giocatore

Salario (settimanale)

Casemiro

£ 350.000

Raffaello Varane

£ 340.000

Marco Rashford

£ 300.000

Jadon Sancio

£ 250.000

Monte Mason

£ 250.000

Antonio Marziale

£ 200.000

Bruno Fernandes

£ 240.000

Antonio

£ 200.000

Harry Maguire

£ 190.000

Cristiano Eriksen

£ 150.000

1 Portare i tifosi in gioco

Sebbene possa andare di pari passo con tutti gli altri fattori di questa lista, è in realtà il più importante poiché i tifosi sono il cuore e l’anima di una squadra di calcio. Abbiamo imparato solo pochi anni fa che il calcio non è nulla senza tifosi durante la pandemia di COVID-19 e che il Manchester United rischia di perdere molti tifosi se le cose non cambiano radicalmente. Quando è stato deciso che i Glazers erano aperti alla vendita del club, i tifosi hanno pensato che anni di proteste avessero finalmente funzionato e che un nuovo inizio per il club fosse in vista.

Quel sogno è stato infranto negli ultimi giorni con la notizia che Ratcliffe sarebbe arrivato al fianco dei Glazers, e questo ha già messo il nuovo uomo in secondo piano con la base di fan. Portare avanti le azioni di cui sopra e ascoltare le esigenze dei tifosi è un ottimo punto di partenza perché, dopo tutto, chi vuole che un club sia in guerra con i propri tifosi?