14 migliori spettacoli dalla line-up TGIF della ABC

Le formazioni del TGIF della ABC (che sta per Thank Goodness It’s Friday) sono ricordate con grande nostalgia e affetto. Quando si pensa a questi programmi, la maggior parte ricorda quelli trasmessi negli anni ’80 e ’90. Ma in verità, questo blocco comico della ABC è andato in onda di tanto in tanto dal 1985 al 2018, nominandolo ufficialmente TGIF nel 1989. Il pubblico era deliziato dalle sitcom per famiglie e adolescenti che offrivano intrattenimento spensierato e confortante dopo una lunga settimana. Durante quel periodo di tempo, TGIF ha trasmesso oltre 40 spettacoli. Ecco i 14 più grandi.

1. Tutto esaurito (1987-1995)

Credito immagine: American Broadcasting Companies, Inc.

Full House è una delle sitcom per famiglie più iconiche e amate mai prodotte. La premessa era diversa da qualsiasi altra vista prima poiché vediamo il personaggio televisivo e recente vedovo Danny Tanner, l’aspirante rock star Jesse e il comico Joey vivere tutti sotto lo stesso tetto per aiutare a crescere le tre giovani figlie di Danny, DJ, Stephanie e Michelle.

I personaggi si sono evoluti e altri sono entrati in scena in ogni stagione mentre vediamo questa grande famiglia affrontare le lotte quotidiane con risate, amore e molti abbracci. Lo spettacolo esilarante e commovente è andato in onda per otto stagioni e un delizioso spin-off, Fuller House, è stato prodotto da Netflix dal 2016 al 2020.

2. Il ragazzo incontra il mondo (1993-2000)

Credito immagine: American Broadcasting Companies, Inc.

Boy Meets World segue un gruppo di amici mentre affrontano le prove e le tribolazioni della crescita. Al centro c’è Cory Matthews, il suo migliore amico Shawn, la sua migliore ragazza Topanga, il fratello maggiore Eric, la sorella minore Morgan, i suoi genitori di sostegno Alan e Amy e l’insegnante severo ma premuroso Mr. Feeny.

Boy Meets World ha affascinato il pubblico con la sua miscela di commedia sciocca e profonde lezioni di vita, suscitando risate e lacrime. Abbiamo visto questi ragazzi crescere davanti ai nostri occhi nel corso di sette stagioni.

3. Passo dopo passo (1991-1998)

Credito immagine: American Broadcasting Companies, Inc.

Step by Strep è la versione anni ’90 di The Brady Bunch. Carol e Frank hanno una storia d’amore vorticosa e fuggono rapidamente, con grande sorpresa e irritazione dei rispettivi figli. Ognuno ha tre figli e questa famiglia mista diventa una sola, piena di litigi divertenti, dirottamenti e amore. Passo dopo passo è stato costante, confortante e sempre divertente.

4. L’ultimo sopravvissuto (2011-2021)

Credito immagine: Michael Becker/FOX.

Last Man Standing è la seconda sitcom di successo di Tim Allen dopo Home Improvement. Segue il comproprietario del negozio Outdoor Man, Mike Baxter. L’uomo ultraconservatore che preferisce il campeggio e la pesca si scontra costantemente con la moglie e le tre figlie, creando tante situazioni divertenti e osservazioni sulla vita. Le sue ultime due stagioni sono andate in onda su Fox, ma per sette stagioni hanno deliziato il pubblico della formazione ABC TGIF durante il suo revival degli anni 2010.

5. La vita con Bonnie (2002-2004)

Credito immagine: Touchstone Television.

Life With Bonnie è durato solo due stagioni, ma è uno degli spettacoli più divertenti e sottovalutati mai prodotti dalla rete. La serie segue Bonnie Malloy, una mamma che lavora che condivide storie su suo marito e i suoi figli tra un’intervista e l’altra nel suo talk show. È stato uno spettacolo dolce con un umorismo davvero spassoso quando gli attori hanno utilizzato le loro capacità di improvvisazione. Cerca gli episodi della guest star David Duchovny e capirai perché.

6. 8 Semplici Regole (2002-2005)

Credito immagine: Comedy Central.

Questa sitcom per famiglie ha avuto essenzialmente due epoche nella sua breve durata di tre stagioni. Innanzitutto, la serie era intitolata 8 semplici regole per uscire con mia figlia adolescente ed era incentrata sull’amorevole ma iperprotettivo papà Paul Hennessy, interpretato da John Ritter. Più severi di sua moglie Cate, hanno affrontato gli alti e bassi della crescita di due figlie e un figlio dalla bocca intelligente con personalità diverse ma sentimenti simili che provano gli adolescenti. È stato divertente e ha toccato il cuore.

Dopo la morte prematura di Ritter, la sua scomparsa è stata scritta nella serie e ha mostrato come hanno affrontato il loro dolore. Hanno portato il padre e il fratello di Cate per il supporto, il che ha aiutato lo spettacolo a continuare per un altro anno. Potrebbe essere una situazione unica, ma è stata gestita con sensibilità e rispetto per Ritter. L’episodio che tratta della sua scomparsa è uno degli episodi più commoventi di qualsiasi serie comica che abbia mai visto.

7. Solo noi dieci (1987-1990)

Credito immagine: Warner Bros.

Just the Ten of Us è uno spin-off di Growing Pains e segue l’allenatore di football e insegnante di ginnastica Graham Lubbock che accetta un lavoro in una scuola cattolica maschile in California, sradicando sua moglie e otto figli. I suoi sei figli più grandi frequentano la scuola, mentre alle sue quattro ragazze adolescenti è stato concesso un permesso speciale per frequentarla. La premessa ha creato molti momenti esilaranti. Tuttavia, come la maggior parte delle sitcom dell’epoca, finiva sempre con una lezione appresa. Questo si è distinto per il suo ampio cast di personaggi.

Solo noi dieci abbiamo ottenuto ottimi voti per tre stagioni. Nonostante ciò, è stato cancellato senza tante cerimonie come parte di un accordo con i produttori Miller e Boyett per creare un nuovo spettacolo (che avrebbe subito ascolti orribili). Ciò fallì e la ABC in seguito ammise pubblicamente il suo errore nell’annullare questo spettacolo affascinante.

8. Questioni familiari (1989-1998)

Credito immagine: American Broadcasting Companies, Inc.

Uno spin-off di Perfect Strangers, Family Matters è incentrato sulla famiglia Winslow della classe media in un sobborgo di Chicago. Padre Carl è un agente di polizia orgoglioso del suo lavoro e ama la sua famiglia, anche quando i suoi nervi sono messi a dura prova. È una sitcom familiare nel senso tradizionale del termine in cui vediamo vari problemi con i bambini, affrontando occasionalmente questioni serie.

La differenza con Questioni di famiglia è che i Winslow devono costantemente respingere il loro vicino adolescente, ben intenzionato ma fastidioso, Steve Urkel. Il personaggio con lo slogan “L’ho fatto?” è un po’ controverso ma innegabilmente una parte memorabile e iconica della cultura pop degli anni ’90.

9. Sorella, sorella (1994-1999)

Credito immagine: Janicek Media/ABC

Con chiare influenze da Genitori in trappola, Sister, Sister è una serie che fonde i generi delle sitcom per adolescenti e per famiglie con risultati deliziosamente divertenti. La serie segue due sorelle gemelle identiche adottate alla nascita da genitori diversi. Quando si incontrano e si legano immediatamente, nasce una situazione di vita non convenzionale. Tia e sua madre, Lisa, vanno a vivere con Tamara e suo padre, Ray, provocando tutti gli imbrogli, l’amore e l’umorismo attesi. Sorella, Sorella era infinitamente affascinante grazie al suo cast.

10. Sabrina, la giovane strega (1996-2003)

Credito immagine: Hallmark Home Entertainment

Dopo un film realizzato per la TV, Sabrina the Teenage Witch segue le disavventure di una strega adolescente che acquisisce i suoi poteri e impara a conoscere la vita e la magia con la guida delle sue zie. Studia gli incantesimi tanto quanto i suoi compiti a scuola e deve sempre capire come mantenere segreti i suoi poteri ai suoi compagni di classe e al preside sospettoso. In un’epoca in cui gli spettacoli per adolescenti erano caratterizzati da drammi e comportamenti simili a quelli degli adulti, questo spettacolo sciocco e incantevole aveva una dolcezza affascinante e rinfrescante.

11. I vicini (2012-2014)

Credito immagine: American Broadcasting Companies, Inc.

The Neighbours è stata una serie esilarante e di durata troppo breve. Segue una famiglia del New Jersey che si trasferisce in una comunità recintata e diventa subito amica dei loro stravaganti vicini. Ma c’è una ragione per le loro eccentricità. L’intera comunità è costituita da alieni che hanno assunto sembianze umane. Si sono anche dati scherzosamente nomi di atleti famosi come Larry Bird, Jackie Joyner-Kersee e Reggie Jackson. È stato un divertimento strepitoso.

12. Dinosauri (1991-1994)

Credito immagine: Michael Jacobs Productions

Dinosaur è una sitcom unica nel suo genere con artisti e animatronici di dinosauri che ritraggono una tipica famiglia e la loro vita quotidiana. Ma vivono in un mondo moderno in cui si sono evoluti, a differenza degli esseri umani. È così bizzarro che avrebbe potuto facilmente fallire. Ma in qualche modo sono riusciti a catturare il fulmine in una bottiglia con questa serie straordinariamente divertente. Come dice il bambino, “Devo amarmi”, e il pubblico ha adorato la sua modesta serie di 65 episodi in quattro stagioni.

13. Senza parole (2016-2019)

Credito immagine: ABC divertente

Senza parole segue una famiglia con tre figli, uno dei quali affetto da paralisi cerebrale. Invece di una commedia eccessivamente sdolcinata, ci è stato offerto uno sguardo realistico, divertente, ma comunque commovente sulle loro vite. Senza parole aveva un cast eccezionale ed era un’eccellente rappresentazione di ciò che famiglie di questo tipo attraversano senza essere condiscendenti. È andato in onda durante la terza trasmissione TGIF alla fine degli anni 2010.

14. Perfetti sconosciuti (1986-1993)

Credito immagine: American Broadcasting Companies, Inc.

Perfect Strangers è uno spettacolo dolce e sciocco che segue il teso e nevrotico Larry e il suo innocente e ottimista cugino Balki che viaggiano dalla Grecia all’America in cerca di famiglia e opportunità. Le situazioni erano folli e la serie aveva uno slogan e una danza caratteristici. Anche se oggi non se ne parla tanto, Perfetti Sconosciuti era molto apprezzato all’epoca e durò ben otto stagioni.

LEGGI DI PIÙ DA WEALTH OF GEEKS

Facebook Reddit Twitter Pinterest