Prima di procedere con la recensione, dobbiamo lodare di tutto cuore Ubisoft per aver lanciato un IP completamente nuovo in un anno turbolento come questo. Molti altri grandi editori operano in modalità “assedio disperso”, cercando ancora di adattarsi alle sfide del lavoro da casa evitando di condividere la finestra di lancio con Cyberpunk 2077, che a sua volta è cambiata più volte solo quest’anno. Offrire qualcosa di nuovo in questo clima caotico è estremamente coraggioso e ci ricorda i bei vecchi tempi in cui le aziende si assumevano quel tipo di rischio tutto il tempo.

Immortals: Fenyx Rising, precedentemente noto come Gods and Monsters, è un gioco di ruolo d’azione e avventura open-world simile a Zelda creato mescolando fatti e finzione della mitologia greca. Presero il solito sfondo di divinità dell’Olimpo litiganti e li misero in una situazione simile a quella di Ragnarok: Tifone, figlio di Gaia e Tartaro, potente Titano che una volta combatté Zeus per la supremazia del cosmo, si liberò dalla sua prigione sotterranea e pretese il terribile vendetta sul Pantheon. Ha preso i loro poteri, li ha imprigionati e ha dichiarato che la loro età è finita. Il giovane Fenix, nonostante sia un meschino mortale, è l’ultima speranza di liberare l’Olimpo. Assistito da Hermes meno che utile, combatterà con la corruzione del paese e la sua inesperienza mentre cerca di rimediare a questo grande torto.

Sebbene tutto ciò suoni mega-apocalittico, il tono del gioco è tutt’altro. Immortals: Fenyx Rising è pieno di satira e dialoghi comici spensierati e tropi che potrebbero indurti a smettere di trattarlo sul serio, un errore potenzialmente grave. Questo è un gioco enorme e stimolante, sia in termini di contenuti, puzzle e combattimento, tutti in grado di mettere alla prova i tuoi neuroni, la memoria muscolare, le strutture mentali e la pazienza. Non giudicare il libro dalla copertina. Non valutare il gioco con schermate dolci che promettono gioia casuale e avventure rilassate nel paesaggio stilizzato: questo non è un gioco casual e rilassante in base a questa definizione.

Immortals: Fenyx Rising inizia con un lungo prologo in cui impari cosa c’è in relazione ai principali sistemi di gioco, dopodiché vieni catapultato nel grande mondo aperto diviso in diversi biomi, domini di diversi dei greci. Probabilmente affronterai prima la bellissima Afrodite, intraprendendo la missione per salvarla dalla maledizione della forma dell’albero e liberare la sua essenza, che risiede nella profonda spaccatura infernale. Oltre alla missione principale, avrai l’opportunità (davvero) di arare attraverso una miriade di contenuti opzionali, ognuno dei quali offre le risorse necessarie per far evolvere il tuo kit e te stesso per le sfide sempre più difficili che ci attendono.

Quelle attività e risorse opzionali che forniscono sono abbondanti. Prima di immergerti nella cancellazione della mappa, dovrai esplorare manualmente ogni regione alla ricerca di forzieri, spaccature, ambrosia e varie sfide enigmistiche. Questo processo non è automatizzato, come la sincronizzazione del paesaggio da punti con script nei giochi di Assassin’s Creed. Invece, dovrai trovare qualsiasi altura, ingrandire e provare a individuare e rivelare manualmente i punti caldi sul terreno, assistito dagli indizi sonori e di vibrazione del gamepad (abbiamo giocato al gioco su PlayStation 5, per favore non farlo. non ci odia). Dopo aver tracciato diverse dozzine di cerchi all’orizzonte e tutto smette di vibrare, puoi iniziare con il lungo processo di cancellazione della mappa, un indicatore alla volta.

Ci sono otto tipi di risorse di aggiornamento … Raccoglierai le monete di Caronte, necessarie per potenziare e sbloccare i talenti di combattimento e di utilità, nonché attacchi speciali (poteri divini), trovandoli principalmente risolvendo sfide di affresco (fondamentalmente, grandi puzzle a scorrimento). L’aggiornamento dell’equipaggiamento richiede quattro tipi di cristalli colorati, il blu è il più abbondante perché la maggior parte dei nemici lo lascia cadere: il resto dei colori che otterrai da forzieri, mini-boss o nodi rari in cui ti imbatterai occasionalmente . Rafforzare la tua salute, resistenza, attacco e pozioni di difesa richiede perle arancioni (inoltre, dovrai raccogliere piante per creare quelle pozioni). L’ambrosia, che si trova nella forma cristallizzata, è necessaria per migliorare la tua salute ei tuoni di Zeus sono necessari per aumentare la resistenza, essenziale per l’utilizzo dei poteri divini, arrampicarsi su rocce e planare nell’aria. Sì, hai le ali in questo gioco: Daedalus è anche un giocatore significativo nei miti greci. C’è anche una nona risorsa, valuta di gioco necessaria per l’acquisto di “offerte speciali” da Hermes: può essere ottenuta facendo missioni giornaliere o acquistandola online. Sai, con soldi veri, questo è Ubisoft, dopotutto.

I biomi sono pieni di mostri di varie dimensioni e aggressività: quelli più cattivi tendono a proteggere le casse del bottino e le fenditure del Tartaro, percorsi per gli inferi separati dal gioco principale. Quelle spaccature funzionano come dungeon istanziato con regole e sfide separate, e riguardano principalmente la risoluzione di enigmi sempre più complessi. La nostra principale lamentela con Immortals: Fenyx Rising è il ceppo paralizzante di alcuni enigmi che scambiano l’ingegnosità per esigere sforzi e pazienza prolungati. Molti di loro rappresentano sfide difficili e difficili paragonabili solo a quelle delle fasi successive di Darksiders e Darksiders II. La sfida che rappresentano è in netto contrasto con l’estetica colorata e spensierata del gioco.

Ubisoft è in fiamme quest’autunno: prima ti hanno colpito con Watch Dogs 3, poi hanno aggiunto Assassin’s Creed: Valhalla e ora hanno deciso di finirti con Immortals: Fenyx Rising, costringendoti a dimenticare Cyberpunk casuali e altre cose. Immortals è un gioco solido, non un classico istantaneo come potresti sentirti nelle prime due ore prima di colpire il noioso muro del puzzle. Questo è un tipico gioco open world di Ubisoft, vasto, bello, pieno di contenuti di alta qualità e persino gonfio in alcune parti. Giga-ton di attività che fornisce potrebbero facilmente privarti tra le 40 e le 100 ore di tempo libero, a seconda dell’intensità del tuo zelo completista.

Alti

Vasto, bellissimo mondo aperto pieno di contenuti, un grande cast di personaggi esagerati e straordinari.

Bassi

Alcuni enigmi sono più che noiosi e l’umorismo si sente un po ‘forzato dopo un po’. (leggi la nostra politica di revisione per chiarimenti)

Ubisoft ci ha fornito una copia gratuita di questo gioco a scopo di revisione.