Cosa rende Returnal un roguelike?

Molti giocatori sentono per la prima volta il termine “roguelike” con il rilascio di Restituzionale. Questo genere di nicchia è cresciuto in popolarità negli ultimi dieci anni, ma Returnal è il primo roguelike AAA ad essere rilasciato. Pertanto, molti giocatori non hanno familiarità con gli attributi che rendono un gioco un roguelike e come questo si inserisce nel genere.

Returnal è un roguelike o un rogue-lite?

Il fatto che Returnal sia o meno un roguelike dipende da quanto anale una persona ha per un genere. Non esiste un consiglio roguelike internazionale che debba emettere il suo timbro di approvazione affinché un gioco sia considerato un roguelike. Quindi, classificheremo Returnal in base all’interpretazione di Berlino stabilita alla Conferenza internazionale sullo sviluppo Roguelike nel 2008 in quanto fornisce una serie di requisiti con cui possiamo confrontarla.

L’interpretazione di Berlino definisce se un gioco è roguelike o meno basato su un sistema a punti. Non ci metteremo dentro questo. Invece, daremo uno sguardo agli otto fattori di alto valore che l’interpretazione di Berlino stabilisce:

Il gioco utilizza la randomizzazione per aumentare la rigiocabilità: ☑ – La mappa di Returnal viene generata casualmente ogni volta che Selene muore.Il gioco utilizza il permadeath che costringe i giocatori a ricominciare dopo la morte: ☑ – Returnal utilizza una variante in cui tutti i progressi non permanenti vengono persi alla morte. il gioco non è modale; ogni azione dovrebbe essere disponibile in qualsiasi momento: ☒ – Returnal richiede aggiornamenti per eseguire alcune azioni.Il gioco ha la complessità di più sistemi, che consentono al gioco di raggiungere un obiettivo in vari modi: ½ – Returnal ha varietà di combattimento, ma la progressione richiede azione lineare (ad es. trovare una chiave per aprire una porta). Il giocatore deve utilizzare la gestione delle risorse per sopravvivere: ☑️ – Returnal genera una quantità limitata di risorse che i giocatori possono acquisire ad ogni corsa. Il gioco è incentrato sul gameplay hack-and-slash in cui l’obiettivo principale è uccidere i mostri e non esistono soluzioni pacifiche: ☑️ – Returnal richiede il combattimento per progredire e non si può ragionare sui nemici.Il gioco richiede ai giocatori di esplorare e scoprire lo scopo di oggetti non identificati in un modo che resetta ogni playthrough : ☑️ – Le armi e gli artefatti di Returnal si generano in modo diverso durante ogni corsa e alcuni pickup (come Parasites) hanno una randomizzazione.Il gioco è a turni, dando al giocatore tutto il tempo necessario per prendere una decisione: ☒ – Retu rnal è in tempo reale e piuttosto frenetico.

Quindi, possiamo vedere che Returnal soddisfa 5,5 su 8 fattori. Dal momento che non soddisfa completamente tutti i requisiti, alcuni potrebbero dire che è un rogue-lite invece di un roguelike. Questi sono i tipi di persone che in genere è meglio evitare. È abbastanza vicino da essere chiamato Roguelike. Qualcuno potrebbe anche dire che è un Metroidvania poiché la progressione è vincolata all’ottenimento dell’equipaggiamento.

Andremo avanti e lo chiameremo roguelike poiché si adatta a tanti aspetti del genere. Se qualcun altro lo fa dipende da loro.