Belle Gibson Net Worth: una visione più ravvicinata della sua bufala medica

Belle Gibson non è solo un’autrice australiana, ma ha anche una carriera ben avviata come guru della salute. Una cosa per cui Belle è famosa è la sua finta narrativa sul cancro terminale al cervello. Parlando del resoconto della sua carriera come guru della salute, è iniziata con la sua diagnosi. Il noto autore aveva sofferto di numerose patologie tumorali. Fondamentalmente, su tutti i suoi organi interni. Gibson aveva un cancro al sangue, all’utero, al fegato, al cervello maligno, alla milza e ai reni. Ha anche sofferto di ictus. E possedeva anche una fugace esperienza di morte mentre subiva diverse operazioni.

L’autrice ha affermato di trovare la sua strada attraverso i suoi pasti autogestiti, gli allenamenti e alcune delle terapie necessarie. Gibson ha detto che non aveva più fiducia nei trattamenti scientifici. Precisamente, ha deciso di farsi diagnosticare la propria routine e dieta costretta a casa. Ancora più importante, sono stati donati ampi segmenti dei suoi guadagni. Insieme a porzioni significative dei profitti che la sua azienda ha raggiunto. Fondamentalmente, tutto questo è stato disposto in nome della carità. Ma la verità è che non ha mai avuto il cancro.

I primi anni di vita di Belle Gibson

Gibson è un nativo di Launceston, Tasmania dell’Australia. Sposato con Clive Rothwell e benedetto con un figlio. L’autrice è nata l’8 ottobre 1991. Dalle sue varie interviste, l’abbiamo trovata lasciare la sua famiglia da Brisbane all’età di 12 anni. Più tardi, vivere la sua vita con la famiglia di un amico. Per la sua istruzione, è andata alla Wynnum State High School da Manly, nel Queensland, fino al suo anno di 10. Inoltre, ha affermato di aver completato gli studi da casa.

Per il suo periodo di lavoro, ha iniziato come tirocinante per PFD Food Services a Lytton. Questa era una società che forniva i loro servizi di catering. Si è trasferita nell’Australia occidentale a Perth alla fine del 2008. È da questo luogo che si è unita a una comunità online di skateboarder. Quindi, seguendo attivamente la loro cultura. Un altro suo trasferimento è stato effettuato nel luglio 2009 a Melbourne. Era il periodo in cui aveva appena compiuto 18 anni e poi era diventata mamma esattamente un anno dopo.

Quando Gibson ha compiuto 21 anni, ha lanciato la sua applicazione “The Whole Pantry”. Questo è stato durante l’agosto 2013. Belle è ben nota per la sua app mobile per The Whole Pantry. Guardando i numeri, si è scoperto che questa app è stata caricata più di due milioni di volte. Anche questo entro il primo mese dal suo lancio. La stessa è stata scelta come Best Food and Drink App per Apple del 2013. L’applicazione si è affermata sul mercato. Questo è stato poi accompagnato da un libro di cucina compagno.

Il patrimonio netto di Gibson

Belle Gibson o Annabelle Natalie Gibson è considerata un’influencer dei social media, un’icona del fitness e una blogger che promuove uno stile di vita sano. Ma per alcuni, è solo una persona colpevole della sua truffa. La truffa che si sta diffondendo di una finta narrativa a causa del cancro terminale al cervello. E si considera una sostenitrice della pseudoscienza. L’autore australiano possiede un patrimonio netto di circa $ 2 milioni a $ 3 milioni a partire dall’anno 2021. Gibson sostiene una vita spericolata e spericolata. Ciò include l’acquisto di abiti firmati diversi, con procedure dentistiche. Insieme al noleggio di auto di lusso, lussuose case a schiera, oltre a trascorrere le vacanze in viaggi internazionali.

La bufala mediale

Essendo un’ispirazione per i social media per molte persone, la sua applicazione è stata un enorme successo. Belle Gibson e la sua applicazione mobile “The Whole Pantry” hanno riscosso un grande successo tra la gente. Dopo questo enorme successo, ha persino fatto un contratto per un libro e lo ha firmato per renderlo ufficiale. Parlando della bufala medica, non ha mai potuto sostenere nessuna delle sue affermazioni di avere il cancro. Né è stata in grado di fornire alcun nome dei medici coinvolti nella sua diagnosi. A questo si aggiungeva il fatto che non aveva nemmeno nessuna cicatrice a causa degli interventi chirurgici che aveva dovuto subire. Questo è tutto ciò che abbiamo secondo le nostre fonti. Grazie!